#ILNETWORKDEIMESTIERI

Un servizio di interventi di cura e manutenzione degli alloggi popolari di Torino ad opera di persone senza occupazione

Il progetto #ilnetworkdeimestieri è un servizio innovativo che sarà operativo nei quartieri di case popolari di Torino della Circoscrizione 2, svolto da persone senza occupazione, per favorire il loro inserimento lavorativo e creare una rete di solidarietà sociale. Lavori di manutenzione e cura delle case non previsti dalla normale attività di gestione (ritinteggiatura, piccole riparazioni) che andranno a beneficio dei complessi di edifici sociali amministrati dall’Agenzia Territoriale per la Casa, ma anche del tessuto sociale nel suo complesso.

#ilnetworkdeimestieri è un progetto promosso da Anffas - Associazione di famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale e Cooperativa sociale La Bottega Onlus, in collaborazione con UniCredit Foundation, insieme ad A.T.C. - Agenzia Territoriale per la Casa, Vol.To - Centro Servizi per il Volontariato Torino, CNOS-FAP - Ente di Formazione Professionale, e con il patrocinio della Circoscrizione 2 (Tavolo Case popolari, Servizi Sociali, Tavolo Lavoro).

Il progetto prevede la costruzione di un’agenzia di servizi (con sede in via Dandolo 33 a Torino) in grado di formare e dare lavoro a 12 giovani tra i 15 e i 29 anni, in condizione di disoccupazione, con particolare attenzione alle persone segnalate dai Servizi sociali o iscritte alle categorie protette secondo la legge 68/99.
Dopo la loro selezione e il loro inserimento in una graduatoria, essi saranno formati e inseriti in percorsi di tirocinio della durata di sei mesi, tesi a implementare le loro competenze dirette sulle attività di manutenzione della casa. L’avvio dei tirocini avverrà in due tranche successive, a coprire interamente il primo biennio. Al termine dei tirocini verranno individuati i sei migliori candidati, cui verrà proposto un contratto di apprendistato.

L’agenzia di servizi così formata offrirà agli assegnatari delle case popolari della Circoscrizione 2 che lo desiderano prestazioni a prezzi calmierati e con condizioni di pagamento agevolate.

Il progetto si inserisce sul territorio anche con proposte di innovazione sociale tese alla valorizzazione dei valori della solidarietà e del buon vicinato, offrendo spazi di condivisione nei quali far comprendere il valore e le infinite potenzialità della rete sociale di prossimità, e momenti formativi con ricaduta più immediata sulla vita quotidiana, quali i corsi di auto-manutenzione della casa o gli incontri di educazione finanziaria. Un’altra idea innovativa è quella delle “officine di condominio” o “di quartiere”, da attrezzarsi con adeguata strumentazione e da mettere poi a disposizione dei cittadini che, a casa propria, non dispongano degli spazi e dell’attrezzatura necessari per gli interventi di auto-manutenzione.